Home

aprile 19, 2009

Annunci

3 Responses to “”

  1. trem Says:

    ciao, le tue donne sono spesso ferite.
    lo so che non ha senso chiedere a un artista spiegazioni della sua opera, perchè io mi ci do la mia di interpretazione.
    però per una volta te lo chiedo, ovviusly non impegnarti con una risposta se non ti va.
    c’è un mucchio di violenza attorno alle donne e quindi ci sta che le tue donne siano così sanguinanti, ma solo per una volta dimmi perchè questa ci ha due buchi in una gamba, una vipera forse? e un buco nell’altra, uno sparo forse?
    quando ho visto per la prima volta il tuo blog mi ci sono ritrovato perché stavo realizzando un reportage sulle artiste che lavorano sulla domesticità e ovviamente ne veniva fuori uno spazio domestico spesso violento interpretato dalle singole artiste quasi sempre con ironia, una ironia critica della domesticità.
    se vuoi vederle adesso ne sto mettendo una al giorno sul mio blog, e il reportage completo è pubblicato sul numero di velvet in edicola questo mese.
    nei tuoi racconti di violenza su queste donne non c’è ironia, c’è più dolore e dramma e una gran quantità di simboli e di enigmi, se ti va potresti svelarne qualcuno.
    ma no meglio non svelare, poi si dissolve l’intrico e cade il fascino del non aver mai capito bene se si è capito bene, meglio capire quel che ispira il proprio sentimento.
    ciao

  2. soqquadrerie Says:

    (Scusa il grande ritardo nella risposta)
    Dunque. mi è difficile rispondere alle tue domande fondamentalmente a causa di una mia “abitudine” nel sentire i miei disegni come qualcosa di visionario e che mi viene in qualche modo consegnato sotto forma di figura-immagine. non penso mai di ritrarre storie di violenza intese come qualcosa di sociale e riferito alla categoria “donne”. ritraggo quasi sempre figure femminili ma non ho mai avuto l’intenzione di descrivere condizioni femminili sfavorevoli. si tratta di un mondo surreale che prende spunto da oggetti del quotidiano o dello spazio o improbabili o apocalittici. sono solo visioni. senza desiderio di raccontare storie dettagliate. prendendo questo caso specifico, forse le ferite sono semplicemente provocate dalla fatica nel trovare scarpe giuste. ma forse quella ragazzina non ha sangue normale ma una sostanza zuccherosa e violacea.
    🙂

  3. trem Says:

    ah ecco le scarpe, quasi non le avevo viste, però le ferite sanguinanti sono all’altezza del polpaccio mica dei piedi.
    no dai va bene non cercavo spiegazioni precise, e preferisco la mia interpretazione, sarà che io in queste ma soprattutto in alcuni disegni dello scorso anno che c’erano queste donne con bende sulle ferite sanguinanti io le ho recepite come donne che avevano subito una qualche violenza. quindi le tue opere io le leggo come credo e non voglio mica farti l’analisi siologica a te, ma se c’è sto sangue ste ferite ci sarà un vago motivo, poi certo quello che anche me piace delle tue opere è appunto il visionario surreale. ma perchè in questa non ce per niente il verde e nemmeno il giallo? lo avevi finito o il prato e un cielo azzurro?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: